Social Icons

.

venerdì 23 ottobre 2009

Alessandro Grassini

Negli anni '80 lavorava presso la draga Scherma a Ponterotto. Il 4 Agosto 2003 dichiarava agli inquirenti: "In quegli anni io frequentavo qualche ristorante della zona tra cui il ristorante Leoncini a San Casciano, ricordo anche di aver frequentato la trattoria al Cencio. Posso affermare inoltre che nel periodo in cui ho lavorato insieme al Lotti anche lui insieme a me frequentava la trattoria del Ponte Rotto, io ci andavo quasi sempre di giorno a pranzo, ma è capitato alcune volte che ci si è andato in compagnia di amici anche la sera. Ricordo che in certe occasioni è capitato di vedere delle persone di ceto sociale diverso in quanto ben vestite ed eleganti,mentre la sera era frequentato da gente di San Casciano e da clienti abituali di Firenze".
Gli fu mostrato un album fotografico contenente 22 fotografie, e dopo averlo visionato dichiarava: "riconosco la persona ritratta nella foto numero 1 per averla vista sicuramente a San Casciano, nella foto numero 2 ricordo una persona che ricordo di aver visto in giro a San Casciano ed è il ...omissis... non sono sicuro ma mi sembra che lo stesso qualche volta lo posso aver visto a bere alla Cantinetta. Nella foto numero 3 mi sembra di riconoscere il ...omissis...
che ha un’oreficeria a San Casciano, nella foto numero 6 vedo una persona che non mi è una faccia nuova ma non saprei dire in ogni caso dove l’ho visto, tutte queste persone che San Casciano frequentano, ma un conto è San Casciano e un conto è la trattoria del Ponte Rotto. Nella foto numero 7 riconosco una persona che ho sicuramente visto a San Casciano ma non ricordo in che situazione, non saprei dirvi il nome. La foto numero 7 è Jacchia. Nelle foto numero 13 e 14 riconosco il farmacista di San Casciano, ricordo che lo stesso frequentava la Cantinetta ma non ricordo di averlo mai visto alla trattoria del Ponte Rotto"
. Il Narducci non veniva nominato, eppure nell’album, visionato dal Grassini, vi erano anche le foto del Narducci (nn. 10 e 11).
Rif.1 - Sentenza del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Firenze contro Francesco Calamandrei del 21 maggio 2008

Nessun commento:

 
Blogger Templates