Social Icons

.

martedì 14 luglio 2009

Palmiero Metaponti

"Parente per parte di moglie della Bugli, racconta che ancora nella primavera del 1986, forse per S.Giuseppe, l'imputato (Pietro Pacciani n.d.r.) era andato a trovarli nella loro abitazione nella zona dell'Impruneta: era su una Ford Fiesta accompagnato dalle figlie. Dopo aver parlato del più e del meno, aveva chiesto loro dove abitasse attualmente la Miranda (Bugli n.d.r.), e sua moglie, Martelli Ida, aveva risposto di non saperlo ma che doveva abitare nella zona di Montelupo Fiorentino. I testi, che si sono contraddetti in dibattimento, poiché la donna ha detto che il Pacciani non le aveva chiesto nulla del genere (ma è patentemente smentita proprio dalla Bugli), mentre il Metafonti, dietro contestazione, ha confermato la circostanza, dicono poi una cosa importante: che essi, avendo conosciuto il Pacciani a Vicchio di Mugello quando erano ragazzini, e non avendo più avuto rapporto alcuno con lui da decine di anni, neppure quando erano andati a stare nella zona dell'Impruneta ad alcuni chilometri di distanza dalla sua abitazione, se lo erano visti capitare davanti all'improvviso, senza che ci fosse un qualunque motivo e senza preavviso alcuno, neppure telefonico, nonostante il numero del telefono dei Metafonti sia stato rinvenuto tra gli appunti sequestrati al Pacciani, permettendo così agli inquirenti di risalire ai testi. Appare allora palese che il vero motivo della inaspettata visita del Pacciani altro non potesse essere se non quello di sapere qualcosa dell'attuale domicilio della Bugli, della quale egli aveva, evidentemente, perso le tracce".
Furono ascoltati nell'udienza del 6 giugno 1994 nel processo a Pietro Pacciani.
Rif.1 - Sentenza della Corte di Assise dell'1 novembre 1994 contro Pietro Pacciani (testo in corsivo).
Vedi anche:
Palmerio Metaponti - Deposizione del 6 giugno 1994

Nessun commento:

 
Blogger Templates