Social Icons

.

lunedì 6 luglio 2009

Orlando Celli

"All'epoca del fatto (1983 n.d.r.) abitava a circa un chilometro dal luogo dell'omicidio di Giogoli e ha riferito in udienza, tra l'altro, di aver notato un paio di giorni dopo il fatto, a 200 metri di distanza dal luogo suddetto, un motorino di vecchio tipo, appoggiato al muro di villa La Sfacciata, all'incrocio tra via Volterrana e via di Giogoli, motorino di cui presentemente ricordava solo il colore rosso dei serbatoio e la presenza di qualcosa, forse una corda o un elastico, legato al portapacchi. Tale motorino egli lo aveva notato passando di lì due giorni dopo la scoperta dell'omicidio, non poteva escludere però che il mezzo vi fosse anche prima. Il motorino, a detta del teste, era dei tutto simile, a parte il colore, a quello del Pacciani, le cui foto gli erano state mostrate dal personale della SAM il 29.6.1992".
Rif.1 - Sentenza della Corte di Assise dell'1 novembre 1994 contro Pietro Pacciani (testo in corsivo).
Vedi anche:
Orlando Celli - Deposizione del 01 giugno 1994

Nessun commento:

 
Blogger Templates