Social Icons

.

venerdì 2 gennaio 2009

Elio Rugi

Gestore del Cinema Giardino Michelacci. Nel Marzo del 1970, durante il processo a Stefano Mele, imputato d'aver ucciso Barbara Locci ed Antonio Lo Bianco, dichiarò: "Il film era vietato ai minori e se avessi visto il bambino non avrei dato il biglietto neanche alla madre: la ricordo benissimo, aveva i capelli molto corti e radi. (...) Dopo l'ingresso della coppia entrò soltanto un uomo, ma non ricordo le caratteristiche di costui". Invitato a guardare l'imputato Stefano Mele rispose "Non ho alcun elemento per dire era lui o no". Raccontò di non aver notato alcun bambino, se l'avesse visto non gli avrebbe consentito l'ingresso al cinema trattandosi di film vietato ai minori. Ricordò inoltre che i biglietti furono acquistati da Lo Bianco.
Rif.1 - Storia delle merende infami pag.153

1 commento:

Lo Spigolatore ha detto...

Secondo il professore Bruno i tre invece andarono a vedere "Il diavolo"
un film di Alberto Sordi, difficilmente vietato ai minori.

Cit. Roberto Bruno Analisi di un mostro. Pag 7

 
Blogger Templates