Social Icons

.

mercoledì 21 gennaio 2009

Carlo Nocentini

Psicologo della Regione Toscana. Nel 1981 il giudice istruttore presso il Tribunale di Prato, Salvatore Palazzo, chiese una sua consulenza per delineare un profilo psicologico dell'ipotetico assassino delle coppiette. Il dottor Nocentini usufruì dei rilievi di Polizia e medico legali relativi al duplice delitto di Susanna Cambi e Stefano Baldi e di notizie perlopiù giornalistiche riguardanti i delitti precedenti, fatta eccezione per l'omicidio di Barbara Locci ed Antonio Lo Bianco che ancora non era stato attribuito al "mostro di Firenze". Nel profilo psicologico prodotto si legge: "Esiste probabilmente nel soggetto un fatto traumatico che ha agito da fondante del quadro paranoico. (...) Le donne, vengono uccise e sfregiate nella dislocazione di un raptus che tende a simboleggiare la figura materna, per cui l' evento traumatico ipotizzabile si lega a un comportamento vissuto come altamente frustrante da parte della stessa (abbandono reale o affettivo, episodi visti, con i quali il comportamento materno ha distrutto l' immagine che il soggetto s' era precostituito della madre...)."

1 commento:

giuseppe ha detto...

http://poteriocculti.mastertopforum.net/viewtopic.php?t=14 su delittiimperfetti non si muove nulla.

 
Blogger Templates