Social Icons

.

sabato 27 dicembre 2008

Sharon Stepman

Artista, fotografa americana. Il 10 settembre 1985 si era recata spontaneamente ai carabinieri ed aveva raccontato che la sera del duplice delitto di Nadine Mauriot e Jean Michel Kravechvili, tornando a Firenze dopo aver fatto una visita all'amico Valeriano Raspollini (Valerio Raspollini per Filastò) di San Casciano, aveva visto uscire, dalla strada che conduce alla piazzola teatro dell'omicidio, un'auto di media cilindrata, di colore bianco, squadrata nella parte anteriore. L'autista dell'auto non appena l'aveva notata aveva spento i fari ed aveva fatto retromarcia come a nascondersi nel buio. Sharon Stepman dichiarò inoltre d'aver avuto l'impressione che all'interno dell'auto vi fossero due persone. Nell'udienza del 7 luglio 1997 confermò quanto precedentemente dichiarato: "...Stavo tornando da casa di Raspollini... era verso mezzanotte... andando giù verso Firenze ho visto questa macchina uscendo... proprio davanti al piazzolo dove è stato ammazzato queste persone... ha fatto marcia indietro... abbassato i fari... quello che guidava era un uomo... per un attimo i fari lo illuminarono bene... non mi sembrava solo... il mio pensiero fu che poteva trattarsi di una coppia di amanti... il conducente era un uomo di mezza età..."
Nel libro di Nino Filastò viene erroneamente riportata con il nome di Sharon Stattman.

Nessun commento:

 
Blogger Templates