Social Icons

.

giovedì 15 luglio 2010

Petra Weber


Cittadina tedesca, nel 1985 trascorse un periodo di villeggiatura a San Casciano. Il 12 settembre 1985 si presentò alla locale stazione dei carabinieri dove dichiarò quanto segue.
"La sera di domenica 8.09.1985, verso le 24.00 circa, mentre mi trovavo nel piazzaletto antistante all'abitazione del mio fidanzato (1km circa in linea d'aria dal luogo dove avvenne il duplice delitto di Scopeti ndr), intenta a giocare a carte, ho udito un rumore simile a quello di uno stappo di una bottiglia proveniente dal luogo ove si è verificato il delitto. Non sono in grado di precisare da che cosa sia stato provocato quel rumore per'altro molto tenuo. Non ho udito altri rumori di sorta, nè notai particolari che possano essere utili a quello che mi chiedete. Il rumore è stato avvertito anche dai miei genitori che si trovavano con me seduti allo stesso tavolo e che stamattina sono tornati in Germania. Mia madre, che più di tutti ha avvertito il rumore e che le è sembrato tipo scoppio provocato da arma da fuoco, dopo tale episodio non si è sentita a suo agio a sostare ulteriormente fuori dall'abitazione  nel piazzaletto, nonostante tutto rimaneva con noi sino alle ore 00.30 circa. Mia madre il pomeriggio del giorno successivo, dopo aver appreso la notizia circa l'uccisione di due giovani mi ha chiesto se ricordavo quel rumnore (tipo sparo) udito la sera precedente, chiedendo anche se nei dintorni vi potessero essere cacciatori."
Rif.1 - Compagni di sangue pag.39

Nessun commento:

 
Blogger Templates